SEO nel 2018: ottimizzazione per la ricerca vocale

 

Un’agenzia che opera nel mondo del web marketing a Torino come la nostra non può non menzionare uno dei trend più chiacchierati del 2018 in questo settore: la ricerca vocale su Google. Pochi mesi fa, il Webmaster Trend Analyst di Google, John Mueller, ha scritto su Twitter chiedendo un feedback sul motivo per cui i webmaster vorrebbero separare su Google Search Console la query vocale da quella digitata.

 

I hear folks asking about voice search data in Search Console often. Can you elaborate on what you want to see there? What's an example of such a query that would be useful? pic.twitter.com/WOqS7aH4tP

— John ☆.o(≧▽≦)o.☆ (@JohnMu) 7 dicembre 2017

 

Proprio facendo riferimento alle differenze tra mobile e desktop, si capisce che, cambiando la modalità di ricerca, cambia anche il comportamento di ricerca. Così come alcune query sono più digitate da mobile o desktop, ne esistono altre che funzionano solo in modalità vocale.

Alla luce di questo nuovo trend, sono state condotte delle prime analisi basandosi sull’esperienza diretta e si è scoperto che alcune query danno risultati diversi se cercate in modalità vocale, ne è un esempio “Ok Google, parlami della mia giornata”. Per questa ragione sarebbe utile etichettare quelle più utilizzate in modalità vocale per poter svolgere un’azione di web marketing mirata del proprio sito. Un altro elemento interessante emerso dall’analisi è che l'Assistente Google rileva snippet da siti classificati in "posizione zero" e a cui viene concesso uno snippet in primo piano. Il fatto che il numero di articoli riguardanti l’ottimizzazione degli snippet sia aumentato del 178% nell’ultimo anno testimonia che si è già diffusa l’idea di ottimizzarli per ottenere la promozione in primo piano, incrementare l’autorevolezza del proprio marchio e anche il traffico al proprio sito. 

 

Alt

 

Tornate a visitare il nostro blog per rimanere aggiornati sulle prossime novità riguardo la ricerca vocale, per capire come migliorare il posizionamento SEO del vostro sito web anche per questa nuova tipologia, di cui si attendono percentuali di crescita importanti sul totale delle ricerche effettuate dagli utenti su Google.