Qual è la differenza tra UX design e UI design?

Qual è la differenza tra UX design e UI design?

UX design e UI design: due elementi essenziali per la buona riuscita di un'esperienza utente online. Scopriamo insieme che cosa sono e in cosa si differenziano.

Non è sempre facile rendere un sito web o un'app mobile a prova di utente. Un portale che non sia facilmente navigabile e ben strutturato lato UI/UX design rischia di creare più frustrazioni che conversioni. La verità è che se un sito o un'app funzionano non se ne accorge nessuno mentre quando non funzionano se ne accorgono tutti.

Come si progetta dunque una piattaforma online davvero efficace? Parlando di web design, spesso vengono citate parole come UX e UI come se fossero sinonimi l’una dell’altra; in realtà sono due discipline complementari ma che operano in ambiti diversi, ed entrambe necessarie per rendere l’esperienza utente il migliore possibile. 

 

UX design

 

Significa User Experience Design, cioè design dell’esperienza utente. L’esperienza utente avviene ogni volta che esso usufruisce di un prodotto, non necessariamente digitale. 

Donald Norman (piscologo cognitivo e inventore dell’espressione UX Design), lo spiega con un esempio sulle porte, le Norman Doors: se una persona si trova davanti a una porta su cui c’è scritto “Tirare” e invece la spinge, allora quella porta non era una buona esperienza d’uso. La stessa cosa può succedere utilizzando un sito web o una mobile app, ed è qui che entra in gioco l’UX Designer. Il suo compito è studiare i problemi degli utenti e ricavarne soluzioni, così da stabilire le funzionalità che deve avere il prodotto digitale. Analizzando i vari fattori, come i bisogni del target, i competitor e le necessità del cliente, l’esperto in UX design ricava le fondamenta su cui verranno sviluppate grafica e programmazione. Il risultato? Un’esperienza il più possibile fruibile per l’utente e che ne rispetti le aspettative.

 

UI design

 

Significa User Interface Design, design dell’interfaccia utente. È una conseguenza della UX e si occupa della parte visuale di un prodotto digitale. L’UI designer deve quindi progettare un’interfaccia interessante agli occhi degli utenti, che metta in risalto le azioni chiave che compongono un sito web. Per fare questo, deve rispettare l’equilibrio tra gli elementi e sistemarli secondo un ordine gerarchico, risaltando i più fondamentali; deve anche fare attenzione a utilizzare font e colori adatti e piacevoli, perché tutti questi fattori influiscono sull’esperienza utente. Infatti, più un sito o un'app mobile sono visivamente belli, chiari, ben disposti ed equilibrati, più l’esperienza sarà veloce, piacevole e priva d'intoppi.

 

Un portale che non sia facilmente navigabile e ben strutturato lato UI/UX design rischia di creare più frustrazioni che conversioni.

UX e UI, qual è la differenza?

 

Come già abbiamo detto in precedenza, le due discipline sono complementari. La UX necessita di più competenze a livello globale  sullo sviluppo di un sito web, studia i problemi degli utenti e progetta le funzioni del prodotto digitale. Queste ultime, poi, verranno “concretizzate” visivamente dalla UI, che per questo predilige competenze grafiche. Per creare un sito o un’app ottimali le due discipline non possono fare a meno l’una dell’altra. È inutile, infatti, progettare l’esperienza perfetta se è carente e caotica dal punto di vista visivo, come è inutile progettare un sito o un'app bellissima se non rispetta i bisogni e le aspettative degli utenti. 

Hai un progetto che richiede le competenze dei nostri esperti in UX design e UI design? Visita il nostro Portfolio per ispirarti, oppure contattaci per un preventivo gratuito!

 

Contatti.

Se cerchi una web agency che ti aiuti a far crescere il tuo business online, se vuoi avere informazioni più dettagliate sui servizi che offriamo, o se desideri semplicemente raccontarci le tue idee e confrontarti con noi... scrivici!